News

Roberto Galanti Console onorario della Repubblica di Moldova

Roberto Galanti è stato nominato console onorario della Repubblica di Moldova. La circoscrizione territoriale di competenza è quella delle regioni Marche e Abruzzo. L’attività in queste due regioni è già molto intensa. La sede del Consolato, per scelta strategica, è Ascoli Piceno (centrale rispetto all’estremo nord e l’estremo sud delle due regioni) così come annunciato in una delle tante visite, da Stela Stingaci, ambasciatrice della Repubblica di Moldova in Italia.

Galanti ha precisato a Trasporti-Italia che la sua attività nel mondo dell’autotrasporto non subirà cambiamenti. “Tutto è nato due anni fa circa, quando alcuni autotrasportatori moldavi mi chiesero informazioni sui permessi di transito verso i paesi della UE – ha spiegato Galanti – mi recai quindi alla sede dell’ambasciata dove conobbi l’ambasciatrice Stela Stingaci. Da quel momento ho iniziato ad appassionarmi a questo nuovo mondo, quello della diplomazia, non tralasciando di rappresentare, cosa che faccio da trent’anni, il settore dell’autotrasporto nelle varie sedi. Ho iniziato così, in forma istituzionale con l’ambasciatrice, a far visita nei miei centri provinciali sparsi in tutta Italia fino alla festa dell’indipendenza della Repubblica della Moldova a Roma, al Palazzo Brancaccio, dove alla presenza di oltre 500 persone, Stingaci ha annunciato ufficialmente la mia candidatura alla carica di Console Onorario della repubblica di Moldova per l’ampia circoscrizione Marche-Abruzzo”.

Tra gli obiettivi che Galanti porterà avanti c’è soprattutto quello di creare le condizioni per una serie di rapporti di cooperazione concreta  tra i due paesi, intensificando le attività svolte in questi due anni. “Non sono assolutamente d’accordo sulla ‘delocalizzazione tout court’  priva di regole per le  imprese che avranno intenzione di allacciare rapporti con la Moldova – ha precisato il neo console -. Le prossime attività, dopo l’inaugurazione della sede consolare che è in fase di organizzazione, saranno quelle di creare le condizioni, questa volta da una visione istituzionale diversa, per accompagnare le imprese che ne avranno voglia, in questo percorso di allacciare nuovi rapporti tra l’Italia e la Moldova. Ovviamente la presenza di Stela Stingaci mi sarà fattivamente, come sempre, di supporto, all’attività futura anche nelle manifestazioni di interesse economico più ampio, dove già a  partire da fine mese ci vedrà occupati in una tre giorni in Provincia di Fermo. Per me, questo consolare, è un campo assolutamente nuovo, ma sono certo di fare e di fare bene. La mia nomina quindi la considero non come punto di arrivo, ma di partenza”.

fonte trasporti-italia.com

Related Posts

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.