News

Unatras – l’autotrasporto è in stato di agitazione

Nella giornata di ieri UNATRAS all’uninimità ha inviato un segnale forte al Ministro Delrio, l’autotrasporto si è posto in stato di agitazione vista l’arroganza e la non presenza del governo rispetto al settore.

Il passo successivo, in mancanza di risposte concrete da parte del Ministero porterà al fermo dell’autotrasporto, con grave crisi per l’intero paese.

Visti gli ultimi sviluppi (negativi) che si sono venuti a creare nel settore come ad esempio:

  • la cancellazione dei costi minimi (corte europea e corte costituzionale)
  • il taglio alle spese non documentate
  • il non rispetto da parte della committenza sui tempi di pagamento
  • i tempi lunghissimi dei pagamento dei rimborsi autostradali (siamo a 2 anni)
  • il cabotaggio
  • il dumping sociale (l’assunzione di personale comunitario attraverso le agenzie interinali (senza controllo)

e sono solo alcuni dei problemi che attanagliano il settore, nonostante la pace sociale promessa all’allora sottosegretario Giachino, ebbene oggi è arrivata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso.

alleghiamo il comunicato UNATRAS firmato da tutte le associazioni aderenti 

Download “Comunicato_Unatras_7lug2015.pdf” Comunicato_Unatras_7lug2015.pdf – Scaricato 212 volte – 41 KB

Fonte trasportinforma.it

 

Related Posts

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.